PunK.@.BO – l’aspetto PunK di Bologna

PunK.@.BO – l’aspetto PunK di Bologna
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
PunK.@.BO – l’aspetto PunK di Bologna

ll prImo PunKumentary DiY d’Italia sulla cosiDdetTa soTtoCulturagioVanile PunK oggi a BoloGna.Da un’idea di FabriZio FanTini e LuciAno AtTinà.All’iNizio del 2014 partirà la caMpagna crowDfundIng per cOmPletarela poSt-prodUzione, la sTampa e la duplIcazione dei DVD-video per PoipArteciPare a fesTival come l’International Punk Rock Film Festival diChiCago e orGanizZare una mosTra itInerAnte sul PunK ItaliAno.Grazie alla community vorremmo vederlo nelle sale in primavera!!!

IL PunKUmEnTARiO
Un progetto che sta tra il film-concerto e il documentario che trattasolo PunK, e quindi un vero “punkumentary” girato tra il 2011 e il 2013a Bologna a distanza di 40 anni dalla sua nascita nel Regno Unito.Una rappresentazione della città di Bologna sotto l’aspetto di una dellesottoculture che più la animano: il PunKDal concerto gratis dei Clash in piazza maggiore nel 1980 al concertodi Manu Chao che a luglio 2013 ha tenuto a battesimo la nuova Arena JoeStrummer, [dedicato al leader dei Clash] l’amministrazione comunalebolognese ha sempre dimostrato una naturale apertura alle tendenzegiovanili alternative.
Partendo da questo approccio, abbiamo lasciato vagare il mezzodi ripresa per i luoghi bolognesi che più recano le tracce del passaggiodella “punk subculture”, per scoprire cosa è rimasto di quella culturadegli anni ’80 in questo inizio di terzo millennio. Una rappresentazionedelle influenze della cultura punk nella città di Bologna, sia dal puntodi vista dell’architettura urbana – dai graffiti all’organizzazionedegli spazi autogestiti, delle relazioni sociali – sia dal puntodi vista prettamente musicale del “suono dal vivo”.Incontri con persone e amici che per un motivo o per l’altro hannoincrociato le proprie vite con questo stile: la telecamera come unacartina tornasole assume sfumature e angolature diverse a seconda del“ph umano” di coloro che possono essere considerati i pionieri emilianidi tale genere e soprattutto ai giovani gruppi che ne rappresentano,oggi a Bologna, l’evoluzione.
Stefano ‘Steno’ Cimato, ex bassista dei “R.A.F PUNK” frontman dei“NABAT” ci farà entrare nel mondo “OI!” passando dal suo attuale studiodi registrazione, il “VecchioSon” – “Avevo 17 anni e passavo lemie giornate tra la scuola, il lavoro e la vita di quartiere. Prendevoparte a tutte le manifestazioni sul dissenso, anche se non capivo moltodi quello che mi accadeva attorno, avevo una gran voglia di ribellione,ma non riuscivo a spiegarla a me stesso, figuriamoci agli altri. Ilmessaggio del punk era: “Vai e fallo”, ed io lo presi alla lettera”.
Helena Velena, conosciuta negli anni ’80 come Jumpy Velenae corrispondente al nome di battesimo di Giampaolo Giorgetti ci raccontacome nel 1981 ha pubblicato il suo primo EP con la Attack Punk Recordsdi Bologna, dal titolo “Schiavi nella città più libera del mondo”.
Intothebaobab è il nome del gruppo anarco-punk di Medicina [Bo] fondatonel 2004 da Modi che racconta perché si autodefinisce una band “knuP”e ci introduce al suo attivismo nella scena contro-culturale bolognese.L’idea iniziale dei due autori, bolognesi di adozione, era quella discoprire quanto il PunK abbia influenzato la vita di una città cherimane, insieme a Torino e poche altre realtà italiane, una delle ultimefucine di creatività musicale e quanto tale rapporto con il mondocittadino, artistico e a volte istituzionale, abbia rafforzatoo indebolito il valore contro-culturale e “anti” sociale del punk.
Questo video-racconto-musicale farà emergere, qui e ora, l’aspetto piùpunk della cosiddetta “sottocultura” bolognese.

STaTo DeL PrOGeTtO
Prima dell’avvio della campagna di crowdfunding la versione del filmatoè lunga ottanta minuti e rappresenta il resoconto di un anno di“inseguimento” dei “punx di Bologna” nei centri occupati, nei centrisociali e durante i concerti organizzati nei locali dell’undergroundbolognese dall’inverno 2011 ad oggi.Lo stile fotografico [taglio inclinato e luce naturale] delleinquadrature delle chiacchierate nei luoghi più disparati e agli oraripiù improbabili sono in perfetto stile punk e i concerti sono statiregistrati senza aggiunta di fonti di luci.Per definire il genere di questo progetto, quindi, sarà utilizzatala versione in italiano di “punkumentary”: “punkumentario”, dove moltispezzoni di concerti e delle interviste dei gruppi storici di ierisaranno alternate con quelli delle nuove punk band bolognesi di oggi.Grazie a Luciano, molto attivo nella scena punk bolognese, siamo entraticon l’ingombrante attrezzatura negli spazi, occupati e non, dovesi suona punk a Bologna.A tutt’oggi sono state registrate 56 ore di ripresa in alta definizione[molte delle quali concerti dal vivo], e attualmente il progetto è fermoalla fase di montaggio: cercheremo di farci aiutare dagli amici dellacommunity come Roberto e Angelino [sonicreducer], Marzia e Koppa[agipunk] per vederlo nelle sale entro il 2014!!!

LOCaTIOnS
Covo ClubAtlantideVecchio SonSonicrocketSottotetto Sound ClubXM24Lazzaretto – collettivoLABORATORIO CRASHOFFICINA tsunami – spazio occupatoDisco d’OroOno Arte – Galleria di Arte Contemporanea

CaSt tEcNIco
regia Fabrizio Fantiniproduttrice esecutiva Chiara Roncaglisoggetto Fabrizio Fantini e Luciano Attinàriprese e fotografia Fabrizio Fantiniseconda camera Luciano Attinà,Andrea Travertino Grandefonico Brian Soldatiassistenti di produzione Ileana Maria Culmone,Milena Bargiacchimontaggio Fabrizio Fantini,Luciano Attinàpost-produzione grafica Luciano Attinàgrafiche Modifotografo di scena Stefano Soldatiufficio stampa Andrea Armellini,Micol Tonetta

CaST ArTISTiCo
Modi, Ernesto e LaraHelena VelenaLaura CarroliMaurizio Guidoni, Vittoria MainoldiAngela ZoccoMarzio ManniMatteo Vallicelli, Edoardo Vaccari, Mario Rapisarda, Nicolo’ Fortuni[smartcops]Roberto MilanesiStefano “Steno” CimatoKoppa lo Sceriffo e Marzia LuiginiOderso RubiniVincenzo Savini,Vincenzo Sansolini,Andreas Romagnoli e Maurizio Nanetti[beones]Glen Matlock [ex bassista Sex Pistols]Achille FranceschiCarmelo SpitaliStefano SassoliCesare Ferioli

sOciAl
Website https://punkabo.wordpress.com/
About.me https://about.me/pank.a.bo
Facebook https://www.facebook.com/pages/Punk_a_BO/637909112914184
Twitter https://twitter.com/Pankabo
Myspace https://myspace.com/punk.a.bo

FoTo BacKstAge
#distro http://www.flickr.com/photos/punkabo/sets


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: