TIMESHARES: Already Dead

TIMESHARES: Already Dead
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
TIMESHARES: Already Dead

Dopo parecchi EP e l’album di debutto “Bearable” del 2011, è uscito per SideOneDummy Records il nuovo lavoro dei Timeshares. Il quartetto di New York propone un punk-rock melodico che si inserisce a tutto diritto nel calderone assieme a band come Menzingers, Elway e Nothington, solo per citarne alcuni.
“Already Dead” si forma di 10 pezzi nei quali sono forti i richiami alle band sopracitate: l’iniziale State Line To State Line The Bad Parts mi ricordano molto da vicino gli Elway, mentre Spend The Night mi riporta alla mente i Menzingers di “On The Impossible Past”.
Somiglianze a parte, “Already Dead” è un album che ci metterà un po ad entrare nelle vostre grazie (per il sottoscritto è andata così). Questo tipo di sound può non risultare immediato: pezzi come (Corner Of) Park and Park Naive esulano un po dalla concezione di punk-rock, arrivando quasi a sfiorare l’indie rock.
Niente assoli, niente cori, solo tanta melodia: questi sono gli ingredienti fondamentali dei Timeshares, che con “Already Dead” ci regalano un album discreto anche se, almeno all’inizio, dal difficile ascolto.

Tracklist:
State Line To State Line
Tail Light
The Bad Parts
Some Day, Different Week
Heavy Hangs
Spend The Night
(Corner Of) Park and Park
The New Incisions
Naive
Sister


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: