LINEA: Revoluzionado

Esce per One Step Records REVOLUZIONADO, il 4° album dei Linea, storica band milanese che da oltre 20 anni ci delizia con il suo Combat Rock clashiano al 100%, e che per la prima volta si trova priva del suo cantante e songwriter Mauro, sostituito da Roby degli Atarassia Gröp.

Già dalla copertina, uno splendido dipinto di Giangiacomo Spadari,  si intuisce il tema principale dell’album, ed infatti i testi si scagliano contro la politica suicida degli ultimi anni e si schierano dalla parte di quelle persone costrette a lottare, che sia per una scritta su un muro, contro un treno che nessuno vuole o contro l’oppressore di turno, sempre in maniera schietta e mai banale.

Un disco ben suonato, ben scritto e ben cantato, e dopo un paio di ascolti mi rendo subito conto che difficilmente uscirà dal mio stereo e dalla mia testa, un proiettile dopo l’altro senza troppi fronzoli come i Linea amano fare dal vivo,  insomma un disco da avere, da ascoltare e da imparare.

Ottime le collaborazioni che vedono Roddy Moreno, frontman degi Oppressed nel ritornello de “Il paese delle caste” e nel coro della tiratissima “United we Stand”, il Rapper Kento, che scrive il testo di una curiosa quanto ben riuscita miscela di Hip Hop e Combat Rock ne “Il Giorno che Verrà”  ed il temporaneo ritorno di Mauro Zaccuri nella skankeggiante “Italia Nova”.

 

Tracklist:

01 – LE REGOLE DEL GIOCO

02 – LA MIA VALLE ED I SUOI GUAI

03 – IL PAESE DELLE CASTE (con Roddy Moreno)

04 – LIBERO SEI

05 – IL GIORNO CHE VERRA’ (testi di Kento)

06 – NON CI SAR0’

07 – UNITED WE STAND (con Roddy Moreno)

08 – ITALIA NOVA (con Mauro Zaccuri)

09 – S.M. SUA MAESTA’

10 – L’ULTIMO DEI RE

13 comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...