REBORN

MANINALTO PUNKROCK NIGHT al Legend (w/RFC, The Crooks, Lizi and the Kids, Black Banana)

Live report a 4 mani, racconto di Sal, che tengo a sottolineare quanto sia bello incontrarlo ai concerti, tvb amigo …le foto sono mie e fanno cagare, prima volta che vado al Legend e mi sono trovato benissimo, locale molto molto figo, forse solo troppo fumo sul palco, ma passiamo alla serata.

Venerdì frizzava assai l’aria al Legend club, sarà si passato il peggio ma c’è chi ancora e, come me del resto, non ci crede che si possa fare una serata del genere e di conseguenza si sente come un alcolizzato rimasto chiuso la notte dentro ad una taverna; felice ed ebbro di tanta abbondanza.
Si parte col botto, sul palco è il momento dei Blck Banana, gruppaglia storica per chi ama il rock ciccio sporco di grunge quanto basta. La band sfascia tutto con i suoi tempi a volte cadenzati, a volte più sincopati e mai troppo accelerati, facendo leva sul carisma del proprio singer, un personaggio di gomma dotato di un atteggiamento amorevolmente strafottente che imbambola chiunque lo guardi. La band alle sue spalle è una fabbrica rumorosa e puntuale come un orologio svizzero molto pesante. Speciale menzione per il bassista che in merito a come si tiene un palco ne sa assai.
Arriva il momento dei Lizi and the Kids, la band ha una bella presenza scenica, anche loro fanno molto leva su Lizi che fa molto per coinvolgere il pubblico a partecipare riuscendoci pienamente. La band tra i classici in scaletta ha proposto il nuovo singolo “Overthinker” song che verrà inclusa nel prossimo album registrato negli USA. In definitiva la band porta a casa un bel set molto apprezzato dai presenti. Se posso permettermi una piccola critica suggerirei alla band di lavorare di più sul sound da proporre dal vivo favorendo un mix di interpretazione (più che altro rivolto ai Kids) e di legnata sulla faccia. Ma questo è solo il parere di un piccolo ometto sordo.
Passiamo ora a quello che per me è l’evento clou della serata (non me ne vogliano le altre bands) il ritorno su un bel palco dei nostrani Crooks! Cazzo una bomba, la band non solo non delude ma si propone in gran forma. Suonano da sgomento, si propongono con forza e in quanto a sound sono davvero una manata. I boys sono tornati in città per distruggere tutto e tutti e a giudicare dal primo estratto dal nuovo album ne avranno tante da raccontare, cazzo ragazzi vi aspettavamo!
Arriviamo ora ad una band che non ho mai avuto l’occasione di vedere, si tratta dei veterani RFC, una cricca che porta una forte ondata di calore con se che devo dire si avverte fin dalle prime note. Parliamo di veterani della scena Ska-core nazionale che da oltre vent’anni macina chilometri per portare in giro il loro sound in salsa campana. Sono rimasto scioccato dalla bella energia che la band riesce a trasmettere tanto che mi sono cimentato in un diving di altri tempi. Le loro canzoni hanno la carica incessante di chi le scrive perché abbiano la loro dimensione ideale principalmente su di un palco che su supporto. Ciò non vuol dire che su lp siano disprezzabili ma l’esatto contrario, si tratta di un gruppo che mangia live e caca divertimento trasmettendolo con una forza che a volte manca tra le band nostrane. Altra speciale menzione per il bassista che assumerei come coreografo personale e per la tecnica chitarristica (viva le chitarre che senza non si può stare) da sturbo del frontman Maurizio.
La serata termina tra sorrisi e abbracci, io me ne vado in pizzeria a mangiare una bella pizza piccante con i miei super friends probabilmente per non perdere il sapore della bellissima serata passata al Legend.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

NO TRIGGER: firma per RED SCARE INDUSTRIES, nuovo album e primo singolo estratto

Next Article

Quattro chiacchiere con Frank Turner

Spotify Playlist
Potrebbe interessarti..
I PROSSIMI CONCERTI
Total
28
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.