DEROZER

DEROZER
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Uno dei gruppi più longevi e genuini della storia del punkrock italiano, dopo oltre dieci anni di attività, eccoli alle prese con il primo video, un video “contro” come “Contro” sono i Derozer… Seby ce lo presenta con un’intervista particolare…
Primo video per i Derozer…  c’è un motivo particolare che vi ha spinto a realizzare un video? 

Sinceramente fino a qualche anno fa mai e poi mai mi sarei sognato di fare un video, nell’epoca pre MTV fare un video significava essere veramente arrivati, cioè facevi un video solo dopo aver sfondato, era il suggello del raggiungimento di un risultato importante. Ora a distanza di una buona dozzina di anni il video è diventato più o meno un normale supporto promozionale come può essere un buon demo e nulla più.  Quindi ci troviamo di fronte gruppi al primo album, nati praticamente “domani”, che hanno scritto tre canzoni e girato due video.  E’ chiaro a questo punto che anche noi ci siamo adattati a questa situazione in cui il video diventa una banalissima ulteriore forma promozionale fine a se stessa.
 
Come mai la scelta di Cielo Nero tra i brani di “Chiusi Dentro”?
Mi riallaccio alla domanda precedente e quindi video sì ma con sentimento, volevamo assolutamente uscire dalla banalità dei video che affollano le reti musicali nazionali e mantenere lo stile Derozer. Cielo nero è una canzone che urla qualcosa di forte e abbinata alle immagini diventa di una potenza, a mio avviso, inaudita. Le immagini accompagnano e amplificano fedelmente le parole e la musica, è il video della canzone e non immagini abbinate a cazzo per fare colpo su questa o quell’altra fetta di pubblico.
 
Raccontaci qualche aneddoto da dietro le quinte del video…
E’ stata dura ma allo stesso tempo divertente, abbiamo girato quasi ininterrottamente dalle 08 del mattino a mezzanotte in punto, i ragazzi di mediablitz di vicenza e del TPO di bologna sono stati grandiosi ed erano più o meno in 15 tra regia luci camere e cazzi vari. Eravamo in uno scantinato del TPO di Bologna in pieno dicembre e faceva un freddo della madonna. Vi assicuro che le frasi tra una scena e l’altra sono assolutamente da censurare. Inoltre per scaldarci abbiamo assunto una quantità di alcoolici non indifferente ……..sai la novità.
 
Come presenteresti il video ? 
La mia opinione è che sia un gran bel video, diretto come un pugno in pieno volto, onesto e da Derozer. Da vedere e conservare non è un video usa e getta.
 
In “Chiusi Dentro” avete affrontato temi piuttosto impegnati, autodescrittivi e soprattutto impegnati dal punto di vista sociale, video compreso… per meglio spiegare il vostro punto di vista, puoi  darmi un commento per ognuna delle seguenti foto…
 
Suo padre ha dimostrato in varie occasioni di essere un perfetto coglione e purtroppo “tale padre tale figlio”.
 
 

  

Come tutti i dittatori, non posso che odiare quest’uomo ed augurarmi al più presto la sua fine. Ma colpire un intero popolo per sconfiggerlo non credo sia la giusta soluzione.
 
 
 

Un milionario, ha studiato e passato la sua gioventù tra Europa e Stati uniti. Perchè un uomo che ha tutto dalla vita diventa uno dei più temuti criminali della storia?? Paladino della difesa di un mondo che non conosciamo, so poco o nulla di lui e non mi fido di ciò che si dice in TV. Nulla mi ha ancora convinto della sua colpevolezza, mi puzza tanto da carpo espiatorio.
 
 

Piango e mi stringo attorno a tutti i familiari delle vittime di questo terribile evento. Così come piango e mi stringo attorno a tutte le vittime dell’imperialismo Americano a cui mai è stato tributato il giusto peso e che sono molte ma molte di più …..”Chi semina vento, raccoglie tempesta”.
 
 
 
 
 
La situazione in Palestina
E’ una situazione delicatissima e complicatissima, se ne parla ogni giorno ma pochissimi sanno veramente le cause gli errori e le colpe che da decenni e decenni alimentano una guerra infinita. Tuttavia nel mondo ci sono attualmente un centinaio di conflitti e quello arabo-israeliano è uno di quelli con il minor numero di vittime, non capisco in base a quali criteri i politici ed i media decidano di dare più o meno peso ad un conflitto, anzichè dedicarsi totalmente a bandire la guerra dal mondo in toto. Sembra che siano guerre e cadaveri di serie A e di serie B.
 
 

 
 

A questo punto mi costringi ad un autocitazione: “Vivono in grandi ville e sono pieni di miliardi, cosa ne sanno loro degli affitti e dei salari, parlano di un pianeta, che noi non conosciamo, tornate sulla terra e poi ne riparliamo”.
 
 
 
 

Il delitto perfetto, era ciò che serviva al sistema per attaccare un movimento che stava diventando troppo importante, troppo forte, che stava raccogliendo consensi da ogni dove al di là di ogni barriera sociale politica ecc. Hanno applicato la regola del terrore della violenza che purtroppo funziona ancora maledettamente bene, chiaro non hanno vinto anzi, però sono riusciti a portarci indietro di 15 forse 20 anni.
 
 
 

E’ un incubo di tale portata che noi ci siamo “chiusi dentro” e da quì stiamo organizzando la nostra piccola grande resistenza.
 
 

Quando si parla di economia si cita sempre la svizzera giusto? Quando si parla di benessere e servizi sociali si parla sempre dell’olanda giusto? Ebbene i nostri politici hanno mai pensato a come mai in entrambi questi due “modelli esemplari” di civiltà, le sostanze stupefacenti leggere sono praticamente legalizzate?? Dagli ultimi dati tra alcol e tabacco in italia sono decedute nel 2002 circa 200.000 persone chiaro?? Per overdose di eroina qualche centinaio, per motivi legati all’assunzione di altre droghe chimiche qualche decina e per Marjuana zero. E ora di finirla con questa pagliacciata, l’era è come il vino, sono prodotti della terra, e se dio esiste cari signori la ganja l’ha inventata lui. Non sarà mica che i banchieri svizzeri sono i  migliori perchè prima della riunione si fumano un bel cannone?????
 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: