THE SUNEATSHOURS

THE SUNEATSHOURS
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Dopo aver venduto tremila copie di “Don’t waste time!”, il loro ultimo cd e aver supportato durante il solo 2001 band come Offspring, Pennywise, Afi, Sick of it all, Undeclinable, Avail, Frenzal Rhomb e Useless Id i SUNEATSHOURS tornano con un nuovo album “Will”…

Viavevamo lasciati alla fine delvostro tour quando avete suonato ad uno dei più importanti festival italiani ,l’Indipendent day, che però mi aveva lasciato un po’ l’amaro in bocca, grande performance ma… 

Ricky: Quella sera eravamo tutti molto tesi per la voce di Lore. 
Qualche giorno prima ci aveva dato la pesante notizia di dover subire un intervento alla gola; era totalmente senza voce, nei giorni precedenti avevamo suonato a Pordenone e Ravenna. Musicalmente è stato un buon concerto, alla fine la voce di Lore ha retto bene, ma ci mancava lo spirito elettrizzato che ci piace avere durante i nostri live (che riteniamo la cosa più bella per esprimerci e divertirci!!)

Ora vi ritrovo 5 mesi dopo con un albumWILL, prossimo all’uscita su Agitato Records . Parlatemi un po’ di come è nato e cosa ci dobbiamo aspettare da questo album.

Barone: “Will” è un capolavoro…del porno!! Beh… questa era una cazzata!! 


S.E.H.: No, scherzi a parte, ne siamo veramente soddisfatti. E’ l’evoluzione dello stile Sun.Eats.Hours ; non ci sono stati cambi particolari, solo un miglioramento generale del lavoro. 


Lore: La batteria spacca, chitarre e basso sono veramente potenti, la voce migliorata e i testi sono più curati. Durante l’ultimo anno aver suonato parecchio e con svariate band ci ha insegnato moltissimo, ciò ci ha aiutato considerevolmente nel comporre “Will”. Siamo dei Punk Rockers cresciuti ascoltando i dischi migliori di Pennywise, Nofx, Lagwagon, Offspring, Bad Religion, Afi, No Use, Vandals… Adoriamo i dischi potenti, melodici e veloci. 
Will è questo. 
E’ nato per continuare a sognare. Sognare di poter dare quelle emozioni a chi ci vorrà ascoltare. Possiamo dire d’aver racchiuso in quei 45 minuti di musica l’energia, la forza, i sogni e le emozioni che vorremmo dare a chi ci ascolta. 


Ricky: Ci siamo fatti un mazzo indescrivibile per arrivare qui e ora ci auguriamo che “Will” possa diventare un contenitore di “brividi positivi” per un sacco diragazzi/e. 

 


Come nascono solitamente le vostre canzoni . Vi mettete li chitarra alla mano tutti insieme oppure la canzone nasce da uno di voi e poi grazie all’apporto di tutti prende forma? 
E  da che cosa avete tratto ispirazione nella stesura dei testi di questo album?

Ricky: I testi e le musiche sono di Lore.

 
Lore: Testo e musica crescono assieme… le ‘costruisco’ nella mia testa. Le ascolto dentro me, le immagino, prima di comporle realmente. Non è facile da spiegare!
Derivano spesso da un’esperienza, da qualcosa di particolare che mi colpisce e mi ferma durante la mia vita di tutti i giorni. Ogni canzone ha un suo preciso senso.
“Will”/ “Volontà” è un disco che parla principalmente di esperienze che evidenziano la personalità, i sogni, la rabbia, la gioia e il dolore di, credo, qualsiasi individuo giovane che vive più o meno allo stesso mio modo.
Generalmente sono esperienze personali, fermate, riguardate e rivissute per coglierne tutte le emozioni, le sensazioni, i pensieri e gli insegnamenti. 
Potete stare certi che i Sun.Eats.Hours non faranno mai testi con slogan “prefabbricati” e collaudati per ricevere consensi, né canzoni fatte senza una forte e reale idea dibase.



Cos’è cambiato, musicalmente parlando, da “Don’t Waste time”?

Ricky: Il cambiamento da Don’t waste time è dato principalmente dal forte miglioramento nella composizione ed esecuzione dei brani. 


Lore : Il resto, l’anima, è la stessa. Abbiamo sempre composto le canzoni nello stesso modo, seguendo il medesimo “percorso” senza voler mai costruire “artificialmente” nulla. Per questi motivi i due album sono vicini come stile. 
Anche la registrazione è stata fatta nello stesso studio (Tmb Rockhouse, Modena). 
“Will” può essere considerato come un “Don’t waste time” migliorato e maturato.

 



La copertina del precedente album “Don’t Waste Time” diciamo che è stata apprezzata molto dal pubblico maschile in particolare , ci dobbiamo aspettare qualcosa sempre sulla stessa lunghezza d’onda oppure qualcosa di più canonico?

Barone: questa volta la copertina è meno “spinta” ma non per questo meno bella. 


Ricky: quella nuova mi piace molto di più!


Lore: E’ una copertina diretta, senza trucchi. Abbiamo voluto usare come soggetto un orologio crepato: si collega ai nostri ideali e al senso del nome”Sun.Eats.Hours”.

 

 Avevate inoltreconcluso con una canzone molto particolare “+ puzzi + guzzi” , dobbiamo aspettarcene un’altra?… vi è mai capitato che quel vostro “sogno” si realizzasse alla fine di un concerto? 

Lore: Chiedete a Giulio, il nostro “factotum”!! Lui ha molte, ma veramente molte, storie da raccontare riguardo alla questione “sesso lurido, senza problemi e di durata inferiore ai 20 minuti”… eh.. eh… 


Ricky: Cogliamo l’occasione per dire a tutte le ragazze “esperte del settore” che Barone ha estremo bisogno di donne intraprendenti pronte a farlo scatenare un po’!!


Barone: Per la canzone nascosta… possiamo dirvi che questa volta vi abbiamo regalato molto di più di una sola canzone… lasciate andare il cd… vi porterà a sensazioni incredibili… eh eh!

 

Come vi trovate a lavorare per la Agitato Records?

S.e.h.: Ci teniamo a dire che sosteniamo la mentalità D.I.Y. (“fallo da te”). Il primo demo lo abbiamo autoprodotto, “Don’t waste time!” è stato co-prodotto con l’Agitato. Questo fino ad ora. 
Siamo da molti anni amici di Niccolò & Laura, siamo cresciuti e migliorati assieme nel tempo. l’Agitato ora è pronta a sostenere bene la produzione di “Will” grazie alla forte evoluzione e successo che ha avuto nell’ultimo anno, perciò siamo stati ben felici di continuare e allargare il nostro lavoro con delle persone amiche che ci danno dei buoni presupposti per lavorare al meglio e in modo professionale! Dobbiamo dire che anche la Virus Concerti (0434/29001) si sta dando da fare per sostenerci ed è anche grazie a loro che ora siamo ben organizzati sotto l’aspetto “live”.


Voi che vivete in prima persona nella “scena” italiana , come la vedete in questo momento florido per quanto riguardo i gruppi che stanno venendo fuori e per le etichette che si fanno sempre piùintraprendenti?

S.e.h.: vediamo che c’è sempre più gente ai concerti, c’è sempre più gente che si interessa a questa musica e che si mette “in proprio” per provare a far la sua parte. Questo è un ottimo presupposto per i prossimi anni!! E’ stimolante parlare con gruppi importanti a livello mondiale e sentirsi dire che suonare in Italia è fantastico, è divertente… che è il miglior posto, come pubblico, in Europa. 


L’anno scorso avete fatto numerosi concerti in giro per la nostra penisola e avete suonato con gruppi ultranoti , chi vi ha colpito maggiormente, sia come persone sia come presenza scenica e chi invece vi ha veramente deluso? 

Lore: Gli AFI ci hanno impressionato per la loro presenza scenica, per la loro bravura e particolarità. 


Ricky: sono stati grandi da tutti i punti di vista anche gli OFFSPRING, gruppo che assieme agli UNDECLINABLE e ai FRENZAL RHOMB ci hanno insegnato che la semplicità e la gentilezza ci sono anche a quei livelli. Le tre band sono state disponibilissime, hanno guardato interamente il nostro concerto e dopo il loro si è festeggiato tutti assieme. I PENNYWISE invece sono stati riservati. 


S.e.h.: Nessuno dei gruppi importanti con cui abbiamo suonato ci ha deluso. 
E’ gente che spacca il culo, nessuno escluso. Sono arrivati lì perché si sono fatti il mazzo e perché hanno talento. Bisogna portare rispetto per gente come loro. Detestiamo la comune arroganza che vuole giudicare e sentenziare su band che hanno significato moltissimo per la scena del punk-rock. 

 

Quali sono secondo te i 5 migliori album punk di tutti i tempi e quale è la canzone o l’album che vorresti aver scritto tu? 

S.e.h.: non siamo nessuno per dire quali sono i 5 album punk rock migliori di tutti i tempi, invece possiamo dare una opinione oggettiva sui 5 album che hanno influenzato fortemente la corrente del punk rock di oggi nel mondo: 
SMASH – Offspring. PUNK IN DRUBLIC – Nofx. 
AND OUT COME THE WOLVES – Rancid. SUFFER – Bad Religion. DOOKIE – Green Day. 


Lore: Bella domanda! Senza dubbio ti dico che Smash è in assoluto il miglior album per me e la mia vita, magari l’avessi scritto io!! Per la canzone… “All I want”, 2 minuti di purissima e totale energia. Brividi dall’inizio alla fine. 


Vi chiedo scusa per quest’ultimedue domande ma sto facendo un sondaggio tra tutte le band : Quale è la vostra birra preferita?

 Biron,Ricky: Bud
Giulio: le donne!! L’alcool ne è solo la conseguenza o il ripiego!


Come deve essere la vostra ragazza “punk” perfetta? 

Lore: adoro le ragazze “punk”! Quelle che preferisco sono le misteriose, con occhi particolari e con un loro stile personale e intrigante. Intraprendenti e disinibite… Devono eccitarmi!! Fisicamente… beh… sono un maschio e credo di avere gli stessi gusti della gran parte dei miei confratelli!


Biron: deve essere dolce… la punkettina tipicamente sorridente. Fisicamente… mi associo aLore!


Ricky: non sono un selettivo… Ognuna ha qualcosa che può catturare la mia attenzione, la vorrei aggressiva e decisa… un po’padrona! 


Giulio: qualsiasi ragazza punk mi va bene!!! Non dobbiamo fermarci troppo sui particolari!!! 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: