10 anni senza FREAK ANTONI

Sono passati già 10 anni dalla scomparsa di Roberto “Freak” Antoni, quest’anno, come fatto già in passato vogliamo dedicare uno speciale pubblicando la testimonianza di Corrrado Marchese, non è uno scrittore, ma uno scultore:

Era il 2017 mi chiama Daniele Rossi,un amico, e mi dice
che vorrebbe fare un monumento a Freak Antoni,suo grande idolo, leader storico degli Skiantos.
Mi racconta che l’idea gli era venuta nel 2014 quando era mancato Freak, che nel tempo aveva contattato e conosciuto gli Skiantos,i superstiti..i quali erano entusiasti del progetto e che ora dopo circa 3 anni la cosa si poteva realizzare. Gli serviva una band…
Io sono cresciuto con il Punk Hc … se penso a Bologna penso Nabat , c’ero poco tempo fa a vedere Casualties; ho sempre stimato gli Skiantos piu’ poeticamente,artisticamente che musicalmente ma sono innegabili il genio e l’importanza che questa band ha avuto per il Punk ed il Rock in Italia.
Wow figata certo che ci sto!! Cosi’ ci troviamo e Dani mi mostra un modellino stampato 3D fatto da lui con Antoni che sbuca da un cesso lanciato da razzi…
brillante, ironico,irriverente.. Freak! Ci troviamo con gli Skiantos,ad ora Dandy Bestia,Jimmy Bellafronte ed Oderso Rubini loro storico produttore in un mitko pranzo a casa di Daniele e annaffiato da litri di rosso.. il seme germoglia e si parte! ora come potete immaginare da un modellino di 10 cm ad un monumento in marmo ne passa.. c’è tanto lavoro,tempo e denaro…
E poi tutta la parte burocratica per cui se poi non ce lo fanno mettere che cazzo l’abbiamo fatto a fare! Cosi Oderso si occupa della burocrazia,pubblicità e di un crowdfunding apposito per cercare finanziamenti, Daniele,che è un programmatore,sbozza con il robot vari pezzi che compongono l’opera ed io,con l’aiuto di altri 2 amici Violetta e Simone,ho finito di scolpire e rifinire la scultura.Volevamo che oltre ad essere”folle” fosse bello,ben fatto,con quel tocco di tradizione e classicità italiana. Un monumento pubblico,di una leggenda del rock e non siamo a Los Ageles,è Bologna,Italy,dove ti giri ti giri ci sono capolavori ovunque! Non potevamo fare una cagata!..
Cosi’ dopo circa 3 anni ecco Freak ! era il 2017 e per festeggiare organizzammo uno storico concerto degli Skiantos allo studio Ponte di Ferro a Carrara.Spettacolo! Un anno dopo finalmente arrivano i permessi ed ora va portata ed installata a Bologna. ..ricordate che è sempre una tonnellata e mezzo di marmo!.. Ci danno Il parco del Cavaticcio tra la Cineteca ed il MAMBO, bellissimo !! L’ennesimo delirio: diluvio e parco allagato con il camion con la scultura impantanato,ore di fatica e colorate imprecazioni ma ce la facciamo.
E’ messo.
E’ stato un caos,un delirio, “demenziale” appunto! ma anche bellissimo e soddisfacente per noi e per gli Skiantos!
Ed estremamente PUNK ! tutto DIY,autogestito,autofinanziato,noi e loro senza le grandi potenza dell’ arte..o chissachi’..
Merito anche al sindaco di Bologna che ci appoggiato; per quanto bello non è un monumento facile…!!
Nessuno ci ha guadagnato nulla,anzi..solo per la gloria,per l’Arte,
solo per il Rock!
Grazie Freak !!
Punk’s not dead!
Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

I locali punk da conoscere in Italia- Drunk in Public, la fiera cresta marchigiana di Jon Tanfo!

Next Article

Green Eyes per i MAD CADDIES

A proposito di freak antoni...
Spotify Playlist
Potrebbe interessarti..
Total
0
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.