REBORN

LENDERS: Sul Filo Del Tempo

Ho sempre pensato che i Lenders facessero parte di quelle nuove leve OI! che negli anni a venire terranno alto il nome reso grande dai Nabat, dai Colonna e dai Klasse Kriminale (regà non fatemeli citare tutti!), ebbene pare che non mi sono sbagliato, perché se il primo disco, senza dimenticarsi lo split con gli Iron Hill,  sono stati il primo vagito ed un ottimo lavoro di una band emergente, con questo “sul filo del tempo” i giovani di “Torpigna” non solo confermano il livello alto con suoni e soprattutto testi di grande spessore, ma mettono in evidenza anche un bel salto di qualità.
Il tempo è l disco, tempo che non ritorna, tempo che manca, tempo che vorresti impiegare in un altro modo, i testi sono molto ben strutturati ed interessanti, ragionati per bene e personali, racchiudono esperienze e stralci di vita, come sempre non facilissima se stai in periferia, e messi in musica in modo da esaltarne il contenuto, cori ben fatti e rabbiosi, adrenalinici, che riportano agli antichi fasti dell’OI! Importante e ben fatta la cover dei Vanilla Muffins, e disco che si conclude una splendida ballad malinconica ed incazzata, con la strepitosa voce di Zelda da pelle d’oca, il vero fiore all’occhiello del disco.
Rock’n’roll sporco-cattivo che accompagna ogni traccia, qualcosa che viene da molto lontano, qualcosa che però attraverso le mani dei Lenders non sa di vecchio o già sentito, ma risulta freschissimo e allo stesso tempo fradicio e felice dopo una nottata di quelle giuste, provate a far stare ferme le chiappe su Rm Est R’n’R, se ci riuscite vi offro una birra.
Prodotto dal maestro Roberto’ di Hellnation, registrato all’Hombre Lobo da Valerio Fisik, disegno di copertina a cura di Cartanova, grafica a cura di Federica LaRude Scaricamazza.

tracklist:
A1. promoteo
A2. il nostro tempo
A3. non tradirla mai (feat. Paolo Petralia)
A4. istantanea
A5. mototesta (feat. Danny Boy)
A6. nun je la posso fa’ (cover dei Vanilla Muffins)
B1. un’altra vita
B2. Rm est rock’n’roll
B3. l’ultima speranza
B4. solo un uomo
B5. VMV (feat. Zelda Zarathustra)

2 comments
  1. Rock’n’roll sporco-cattivo che accompagna ogni traccia, qualcosa che viene da molto lontano, qualcosa che però attraverso le mani dei Lenders non sa di vecchio o già sentito, ma risulta freschissimo e allo stesso tempo fradicio e felice —– hai detto tutto Tu ) gran disco !!

  2. Per me assieme al disco dei diario di bordo uno dei migliori album italiani 2022.
    Aspettando il nuovo degli stiglitz! ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

ZEMAN: fuori il video di "Rivalsa"

Next Article

Nuovo album per i REAL MCKENZIES

Spotify Playlist
Potrebbe interessarti..
LEGGI TUTTO

CRASH BOX: ….Vivi!

Ho semprecomperato i 7″ dei gruppi italiani, sia perche’in genere erano la roba che costava meno sia perche’sono…
I PROSSIMI CONCERTI
Total
2
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.