Punkadeka festival

Los Fastidios (31 maggio 2019 – Castel d’Azzano)

Venerdì, 31 maggio 2019 parto con calma verso le 19 da casa in direzione Verona. Al Factory i grandi Los Fastidios presentano il nuovo album “Joy Joy Joy”.

Purtroppo per colpa di vari impegni mi perdo la prima band della serata, i TLA. Magari in futuro avrò occasione di sentirli dal vivo.

Poi sento e vedo la prima volta gli All Coasted. Questo giovane gruppo Punk/Skate Punk veneto mi piace. A tratti un sound molto “californiano” ma soprattutto musicisti che davvero ci sanno fare. Di questa band ne potremo sentire parlare. Intanto li faccio i complimenti per il fatto che potranno esibirsi al Bay Fest ad agosto. Belle e meritate soddisfazioni per una giovane band nostrana! Avanti tutta!

Poi tocca ai mitici Los Fastidios a presentare appunto il loro nuovo disco. I pezzi nuovi li fanno quasi tutti. Solito sound inconfondibile di Enrico e compagnia bella. Mi piace particolarmente il pezzo “Marichiweu” che parla della lotta del popolo Mapuche in Latinoamerica. Generalmente mi sento di dire che anche questo è un gran disco e i Los Fastidios si confermano l’ennesima volta una grandissima band.

Poi ovviamente nonostante sia la serata di presentazione del nuovo disco, non mancano i vecchi classici come “S.H.A.R.P.”, “3 Tone”, ecc. Qualche pezzo lo canta anche Elisa. La vedo la prima volta sul palco coi Los Fastidios e la cosa mi piace sin da subito.

Pezzi nuovi o pezzi vecchi, i Los Fastidios rimangono sempre una certezza e una di quelle band che mi vedrei mille e più volte sia per la musica che per i contenuti dei loro testi. Infatti dopo un gran concerto ci fermiamo ancora a chiacchierare con Enrico ed è sempre una vera esperienza ascoltarlo. Quell’entusiasmo per tutto quello che è la nostra musica, la nostra scena, lo noto in poche persone così fortemente.

Ultimo appunto: bello vedere anche parecchi amici della band venuti dall’estero. Molto meno bello doverlo scrivere l’ennesima volta: perchè la gente italiana non caga le band italiane? Guardate che le band sono validissime, infatti i numeri e i concertoni che fanno all’estero da anni lo confermano.

Eh vabbe, quelli che ci sono, hanno passato una bellissima serata. GRAZIE a tutti!

 

1 comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...