MALEDUCAZIONE ALCOLICA alla Cascina Bellaria (Sezzadio, 22/08/20)

Torno alla Cascina Bellaria dopo il bel concerto dei Lennon Kelly per una serata che aspettavo da tempo, non avevo mai visto la Maleducazione Alcolica dal vivo, in realtà aspettavo di vederli alla Notte Di Tempesta dello scorso inverno, ma poi sapete tutti cos’è successo…comunque parto dalla bassa con dei nostri amici con la seria intenzione di assaggiare tutta le varietà di uva che la zona, nota per i suoi vini, può offrire, infatti passiamo il pomeriggio tra i vitigni e le panchine giganti, ma non ditelo ai viticoltori.
Abbiamo poi avuto il permesso dai gentilissimi ragazzi della Cascina ad entrare per le 18:00, in modo da poter godere delle ultime ore di sole e caldo con le palle in acqua, ed al nostro arrivo i Maleducati sono sul palco a fare il check, quindi mi butto in acqua senza rompere il cazzo che stanno lavorando, poi quando finiscono riesco finalmente a fare due chiacchiere di persona con Matteo ed i ragazzi, ci si raccontano gli ultimi mesi e mi fanno capire che la voglia di distruggere un palco è tanta, e ci credo cazz…intanto arrivano delle facce conosciute, quanto mi mancavano Tupac, la Inti e Thomas, e quanto mi gira il cazzo non poterli abbracciare tutti…comunque qualche birretta scorre giù fin troppo leggera e le chiacchiere si sprecano, fino a quando è ora di ascoltare un po di sano e godereccio ska-punk, formazione insolita per i ragazzi, ma che tiro! Il buon Tomei controlla i suoni dal pit ed i ragazzi buttano li un sacco di perle dall’ultimo capolavoro “chiacchiere da bar”, ufficialmente tra le prime presentazioni dal vivo dato che è uscito a fine febbraio. Quindi la title track, Hometown, A Me Mi Piace Il Punk, alternate a pezzi più vecchi come la mia adorata Terra Madre, e momenti da pelle d’oca con Senza Pietà, davvero un pezzo incredibile già su disco, live è ancora più viscerale; La band sul palco da il 1000%, si divertono, suonano da pazzi, non oso immaginare cosa potrebbero fare con una bolgia davanti, purtroppo siamo in 4 a conoscere i pezzi, ma devo dire che i presenti scuotono il culo abbastanza vivacemente, anche perché francamente è impossibile fare diversamente, i ragazzi non mollano un attimo e concludono una performance sopra le righe con la splendida quanto mai suonata da pazzi “You’re Wondering Now”, appena finiscono di suonare la mia bimba crolla dal sonno dopo aver ballato 1 ora e mezza e scappiamo senza salutare nessuno, colgo l’occasione per abbracciare virtualmente, visto che non abbiamo potuto farlo manco di persona, Matteo e tutta la banda, Tomei, Tupac, Inti e Thomas, ci incontreremo ancora un giorno e potremo finalmente salutarci come si deve.



Potrebbe interessarti..

Lennon Kelly alla Cascina Bellaria (Sezzadio, 01-02 agosto 2020)

Anche il maltempo si è messo contro al mio rientro nella scena, quella fatta di ... Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Article

Salvini omaggiato con i NoFX per le strade di Torino! Masturba una pecora alla “heavy petting zoo” style.

Next Article
Descarrila: primo singolo per i Talco Maskerade!

Descarrila: primo singolo per i Talco Maskerade!

Potrebbe interessarti..
Total
5
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!



Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.
X
X