Quattro chiacchiere con Randy dei PENNYWISE

Oggi inizia il bayfest e domani  i Pennywise saranno sul palco del Parco Pavese di Bellaria Igea-Marina in occasione dell’edizione 2019 del Bay Fest e noi di punkadeka non potevamo perderci l’occasione di parlare con Randy, bassista della storica punk rock band di Hermosa Beach, California.

Ciao Randy, per iniziare: cosa ti aspetti dal vostro concerto al Bay Fest?
Ciao a tutti!
Mi aspetto grandi e scatenati fans, buona musica e bellissimi momenti.

Quali sono i vostri rapporti e le vostre sensazioni nei confronti dei punk rockers italiani?
Voi italiani che amate il punk rock avete una grande energia e una grandissima passione!

Il vostro ultimo album da studio, “Never Gonna Die”, è uscito lo scorso anno per Epitaph Records: cosa dobbiamo aspettarci per il futuro?
Al momento ci godiamo il tour.
Vogliamo continuare a girare il mondo, suonare la nostra musica e divertirci come abbiamo sempre fatto!

Epitaph Records e Fat Wreck Chords: se posso permettermi, come mai i Pennywise non sono mai usciiti con l’etichetta di Fat Mike?
Abbiamo un ottimo rapporto con la Epitaph Records. In passato abbiamo realizzato alcuni side projects, ma per qualche ragione non abbiamo mai parlato di fare un disco su Fat.
Certo è che se in futuro lo facessimo sarebbe sicuramente una bella esperienza.

Ora una banalissima domanda che facciamno sempre alle band americane: cosa ne pensi dell’attuale amministrazione Trump nel vostro paese?
La politica Americana è un completo spettacolo di merda. E’ uno spettacolo di merda in tutto il mondo. La politica, i media e le religioni sono istituzioni nate per controllarti. Manipolano e controllano meglio che possono i cittadini medi; il tutto perché politici ed élite sanno che ci sono 7 miliardi di persone nel mondo che potrebbero abbattere i muri dei governi se anche loro avessero potere decisionale: per questo siamo manipolati e controllati, perché loro (politica, media e religioni, n.d.r.) possano così salvarsi il culo.
La politica è esattamente quello che è sempre stato: un pungolo per tenere in riga i cittadini e far pagare loro le tasse. Questo è quanto.

Che ne pensi della scena punk rock statunitense? Quali sono le migliori punk rock band giovani secondo i Pennywise?
A me personalmente piacciono molto gli Hit The Switch.

Che ne pensi invece della scena europea? Quali sono le tue punk band preferite?
Sicuramente i Dead Fish.

Se possiamo saperlo, quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a riformare i veri Pennywise? (Per chi non lo sapesse, nel 2009 Jim Lindberg annuncia di lasciare la band per poi riunirsi a Fletcher e compagni nel 2012, anno di “Yesterdays”. Durante il periodo di assenza di Jim il frontman diventa Zoli Téglas degli Ignite, con il quale viene inciso l’album “All or Nothing”, n.d.r.)
Il discorso è molto semplice: divertirsi, suonare alle feste in giardino ed ottenere birre gratis.

Qual’è il tuo album preferito dei Pennywise e perché.
Per me “Full Circle”. C’era molta emozione in quell’album che ci ha spinto a raggiungere un livello molto profondo.

Se dovreste stilare una classifica degli album punk più importanti, quale sarebbe la tua top 5?
The Damned: “Machine Gun Etiquette”
Bad Religion: “Suffer”
Bad Religion: “No Control”
Black Flag: “Jealous Again”
DEVO: “Are We Not Men”

Grazie mille ragazzi, se volete lasciate un messaggio ai lettori di punkadeka.it.
Ci vediamo al Bay Fest!
sarà tutto stupendo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...