REBORN

Slapshot+No Restraints all’Xò (Magenta, 07/06/22)

Lo ammetto, non essendo un fan degli Slapshot se non avessero suonato i No Restraints non so se sarei andato al concerto, la curiosità di vederli sul palco era tanta e la voglia di concerti alla fine ha prevalso, quindi appena dopo l’apertura mi presento al Xò dove vedo la truppa Out Of Control già bella carica per la sera (e grazie per l’ingresso, ma sappiate che non accadrà mai più ahahah), dentro trovo tantissimi amici che vengono anche da lontano, per intenderci al momento ci sono più foresti he lombardi, soprattutto dal Piemonte e pare sia in arrivo una macchina da Bologna, insomma la serata prende una bella piega e l’euforia del concerto ha già contagiato i presenti.
Mi fermo a fare portinariato un po con tutti, Teo dei No Restraints prima di andare a prepararsi per cantare mi regala un disco a cui tiene e deve molto (e che sto già ascoltando, grazie!), e dopo infinite risate e racconti si comincia, davanti al palco c’è il solito vuoto cosmico, ma dopo appena due note i kidz timidamente si avvicinano, i No Restraints sono davvero coinvolgenti e se non li conosci non penseresti mai che vengono da Vercelli, hanno un tiro incredibile e bastano veramente due giri di basso per vedere i primi spintoni, non sono tanti i gruppi che possono vantarsi di questa cosa e posso dirlo con certezza bazzicando nei pit da almeno 20 anni, loro prendono la palla al balzo e buttano giù muri e speranze a suon di streetcore viscerale e sudato marcio, l’atmosfera calda/umida non fa che rendere tutto più bello, e sarebbe davvero un bel sogno se capissimo che il divertimento può aumentare a dismisura iniziando a farsi i dispetti nel pit da subito come in sto bollente martedì sera. I ragazzi di VercHell non si fermano un secondo, sparano cartucce importanti prese dai recenti lavori, ovviamente con il loop sul nuovissimo disco “stand our ground” che vi consiglio caldamente, incendiano il palco con qualche cover di livello assoluto eseguite molto bene e salutano i sudatissimi presenti che applaudono forte.
Chiedo in giro qualche parere ed anche il mio amico Dario che è più appassionato di metallo e affini mi conferma che sono stati splendidi, prendo una birretta che l’aria è pesantissima e mi mancano i liquidi, giusto il tempo di riprendere fiato che salgono già i bostoniani alcohol free tra applausi e qualche urlo, i kidz si riversano immediatamente davanti ed iniziano le bordate di Choke e soci, riconosco Johnny Rioux alla chitarra e devo ammettere che sti giovanotti sono impressionanti, avevo ascoltato qualcosa su disco per non arrivare del tutto impreparato, ma cazzo che bomba, nella pista di calcio saponato non si risparmia nessuno, non c’è un vero e proprio delirio di gente, ma come hanno confermato in tanti c’è la gente giusta, che è qui per vivere il concerto come va vissuto, non c’è anima viva nel cortiletto, sono tutti davanti con la fronte lucida ed un sorriso stampato sulla faccia.
Choke si scusa per la bizzarra fascia sulla testa, oggi è stato a Milano a farsi tatuare e deve tenerlo coperto, scendono un attimo dal palco prima dell’encore, mi trovo casualmente nei paraggi e do il 5 a tutti che scendono dal palco, non so se Choke pensava che gli stavo indirettamente dando dell’anziano e volevo aiutarlo a scendere, ma mi ha guardato come uno sbirro guarda la democrazia e pensavo mi menasse….dopo una manciata di pezzi i ragazzi si congedano accompagnati da scroscianti applausi e facce entusiaste…esco per andare a casa, ma fuori trovo Tiziano e compagna che stanno parlando con Johnny Rioux, subito penso di rompergli il cazzo con gli Street Dogs, ma ci ha già pensato il mio socio Reb, poi salta fuori il discorso Joe Strummer e Johnny ci fa vedere il suo tatuaggio: la firma di Joe fatta da Joe…sbavamenti e occhi a cuoricino, Tiziano ed Anthony gli parlano del Clash City Rockers Cafè, si sa mai che per la reunion degli Street Dogs si organizza qualcosa nel tempio italiano dedicato ai Clash.
S’è fatta una certa, domani si va in fabbrica quindi saluto tutti ringraziando per la bellissima serata, come sempre organizzata in maniera impeccabile da Out Of Control e supportata da un grande locale con uno staff sempre sorridente e preparato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

GOGOL BORDELLO: Primo appuntamento al BEKY BAY

Next Article

Dropkick Murphys con Los Fastidios, Bull Brigade e Jesse Ahern

Spotify Playlist
Potrebbe interessarti..
I PROSSIMI CONCERTI
Total
2
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.