ANDREA RIGANO

ANDREA RIGANO
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Un pò insolito per Punkadeka ma vorremmo inoltrarci nel mondo del Punk andando a scoprire coloro che vivono questo movimento non solo in modo attivo ( per attivo intendo suonando), andremo a trovare chi dietro le quinte segue in qualsiasi modo il PUNK e, nel suo modo da il proprio contributo. Iniziamo da Andrea Rigano che incontro spesso a concerti e che mi ha sempre suscitato curiosita’ sino a quando, parlandoci insieme, ho scoperto che è un grande appassionato di fotografia che ha messo la sua esperienza al servizio del PUNK.

L’occasioneè anche l’uscita del suo libro fotografico “Lungola Strada” edito da KOB Records, in cui sonoraccolte le fotografie che Andrea a scattato in treanni che vanno da 1997 al 2000, un Book che tuttidovrebbero avere perché al suo interno c’èl’essenza del PUNK visto dall’obbiettivo diAndrea che è molto bravo a cogliere gli attimifuggenti che solo nella memoria di chi ha vissutoquei concerti, resteranno cosi’ impressi nellamemoria.

Maora passiamo alle domande.

Fotografo…come mai? e poi di concerti, per di piu’ PUNK!?!l’attitudine attraverso le foto, spiegami come nascequesta passione in te.

ALLAFINE NON LO SO ANCORA…SCHERZO; DEVISAPERE CHE IO COLLEZIONAVO FOTO DI ULTRAS, E OGNITANTO NE FACEVO QUALCUNA, POI ESSENDOMI AVVICINATOAL PUNK NELL’87, QUANDO NON RIUSCIVO A FINIRE UNRULLINO ALLO STADIO MI PORTAVO LA MACCHINETTA AICONCERTI…E DA Lì HO INIZIATO. DICIAMO PERO’ CHEE’ DAL’97 CHE HO DECISO DI PROFESSIONALIZZARMI…

 

Sempre”Lungo la strada” come il titolo del librofotografico uscito circa un anno fa grazie alla KOBRecords…come nasce questo progetto? e qualisoddisfazioni hai avuto.

ADIRTI LA VERITA’FU’UN CASO, UNA SERA ERO A YA BASTA!(RIP) CON SEBY (DEROZER) A CUI STAVO SPIEGANDO CHEOGNI VOLTA CHE ANDAVO A UNO SHOW INCONTRAVO SEMPREGENTE CHE MI CHIEDEVA DI VISIONARE LE FOTO, MA IOMICA POTEVO PORTARMI DIETRO UN CATALOGO…COSì GLIDISSI CHE SAREBBE STATO FIGO FARE UN LIBRO CON TUTTELE FOTO CHE AVEVO. DETTO, FATTO, MI PRESENTO’ENRICODELLA KOB RECORDS CHE ERA INTERESSATO AL PROGETTO, EIN CIRCA 10 MESI DI LAVORO FU’PUBBLICATO”LUNGO LA STRADA”. IL TITOLO L’HO SCELTOTRAENDO SPUNTO DA UNA CANZONE DEGLI STESSI DEROZER(APPUNTO “LUNGO LA STRADA”), CHE PARLA DISCELTE DI VITA…UN TESTO CHE MI FECE RIFLETTERE PERLUNGO TEMPO ALLA LUCE DELLE ESPERIENZE CHE AVEVOFATTO FINO AD ALLORA.

 

Sara’stata dura mettere su un album di sole 56 paginecirca tre anni di scatti in qualche centinaio diconcerti, c’è un motivo dietro le scelte?

EBBENESì, IL BUDGET ERA LIMITATO E QUINDI SIAMO STATICOSTRETTI AD ATTENERCI A CERTI STANDARD, COSì LASCELTA DEL BIANCO/NERO, LA MONOCROMIA E IL TIPO DI CARTAUSATO. PER IL RESTO HO AVUTO “CARTABIANCA”, QUINDI HO SCELTO IO LE FOTOE LA GRAFICA; HO VOLUTAMENTE DECISO DI”INFILARCI” SOLAMENTE LE FOTO CHE AVEVOSCATTATO DA QUANDO MI SONO PROFESSIONALIZZATO,QUELLE PIU’ VECCHIE (ALCUNE RARE) APPARTENGONO ALLAMIA COLLEZIONE PRIVATA A CUI SONO TROPPOAFFEZIONATO…E NON VOGLIO RISCHIARE DI PERDERLE

 

Nellapresentazione del libro esprimi una tua idea diHardCore, vuoi ricordarla ai Kids diPunkadeka.it? Perchè proprio L’HardCore?

 

PERCHE’?RAPPRESENTA IL PUNK DEL NUOVO MILLENNIO!!

UNAVOLTA LA “SCENA” ERA UNITA, ANDAVI AD UNCONCERTO DEI METALLICA, O A UNO DEI NEGAZIONE, E TIRITROVAVI IN MEZZO A METAL, SKIN, PUNX, BANDANA,SKATER, SENZA DISTINZIONE DI SORTA…OGGI NON E’CERTO COSì…CI SONO DIVERSE SOTTOCATEGORIE ERAMIFICAZIONI DEL GENERE CHE NON SI VOGLIONOMISCHIARE: GLI STRAIGHT EDGE, I CRUST, I RUDEBOYS,GLI SKATERS, GLI EMO, ECC…MA ALLA FINE? SONOLA STESSA FACCIA DELLA MEDAGLIA, ANCHE SE NON SENE RENDONO CONTO…QUELLO CHE CONTA E’IL MESSAGGIOCHE VUOI TRASMETTERE, L’ANTI OMOLOGAZIONE CHE CIPULSA DENTRO, IL NON VOLERE FARSI”INGABBIARE” NEI TRISTISSIMI SCHEMATISMI”PRECOTTI” DEL SISTEMA… 

 

Tiho cosciuto a concerti, io con una piccola macchinafotografica e tu sempre con un bel carico diattrezzatura…spesso immerso in mezzo al pogo,racconta qualche tua esperienza/aneddoto.

ANNIDI SACRIFICI E DI DURO LAVORO…AH, AH, AH, IL FATTOE’SEMPLICEMENTECHE SE VUOI FARE UNA FOTO CHE  RENDA DEVI”ESSERCI DENTRO”, PUNTO E BASTA!!!

TIDICO SOLAMENTE CHE UNA VOLTA AD UN CONCERTO DEIPUNKREAS AVEVO IN TASCA UN OBBIETTIVO 28-80 (CIRCA1000 EURO) E MENTRE SCATTAVO QUESTO MI CADE A TERRA,LO VEDO ROTOLARE PER LA SCALINATA LATERALE AL PALCOE LETTERALMENTE SPEZZARSI IN 2. NON CI VOLEVOCREDERE, PER COMPRARLO (USATO) AVEVO LAVORATO DUROPER QUALCHE MESE E IN UN ISTANTE SI ERADISTRUTTO…; AGLI STROKES L’ANNO SCORSO MI HANNOINVECE RUBATO IL PARALUCE ORIGINALE CANON DEL17-35 (50 EURO); AGLI ENSIGN MENTRE SCATTAVO MI E’PIOMBATO UNO STAGE DIVER SULLA TESTA…FLASHDISTRUTTO E FERITA SUL NASO…

 

Latua band preferita da sempre? ..e perchè?

NONCI CREDERETE MA SONO I KISS! FORSE PERCHE’ SONOSTATI IL MIO PRIMO GRUPPO A SOLI 7 ANNI…NEL PUNKGLI R.K.L. PERCHE’SONO I KISS A 75 GIRI…MA ANCHEDAG NASTY, DESCENDENTS, NEGAZIONE, D.R.I.

 

Quellache hai fotografato piu’ volte?

MAH,SAPERLO…LAST MAN STANDING, DEROZER, SICK OF IT ALL,SATANIC SURFERS, LAG WAGON, B. SOULS…

NONSO, MI SEMBRANO QUESTE MA PUO’ DARSI CE NE SIANOALTRE…

 

Cisono tue foto che fanno il giro del mondo?

BOH?MI AUGURO DI Sì, RECENTEMENTE HO PUBBLICATO UNSERVIZIO SUL PUNK IN ITALIA SU HECKLER, UN MAG DISKATEBOARD, SNOWBOARD E MUSICA AMERICANO; POI ANCHESUL SITO FATWRECK.DE C’E’QUALCOSINA…

 

Tuche segui la scena da molto tempo come vedi i Kidsdi ora rispettoa quelli di qualche anno fa?

OGGIVENGONO DA UNA CULTURA FATTA DI COMPUTER E REALTA’VIRTUALI, NON ASCOLTANO PIU’UN DISCO SOLO PER LAMUSICA…SONO SICURAMENTE MENO “INKAZZATI”DI QUALCHE ANNO FA’…IL FENOMENO SI E’ ESPANSO CON ISUOI PRO (IL FATTO CHE SE TI VESTI IN UN CERTO MODOORMAI SEI ACCETTATO OVUNQUE, E CHE QUESTA MUSICAPUOI ASCOLTARLA ANCHE IN RADIO) E I SUOICONTRO (MODA); OGGI MI FANNO RIDERE BANDS COME PETERPUNK O SUM 41, CHE MESSAGGIO HANNO DA DIRE…RICONOSCOPIUTTOSTO L’ATTITUDINE IN GRUPPI COME PROPAGANDHI,STRIKE ANYWHERE,  KID DYNAMITE, ANTIFLAG,AT THE DRIVE IN (NONOSTANTE IL SUCCESSO), CONVERGE,WOOD, WITH LOVE O BANE…E’ PROPRIO AI LORO CONCERTICHE SI “RESPIRA” ANCORA QUELL’ATMOSFERAANTAGONISTA DI FINE’80-MID’90…

 

..consiglieresti di fare fotografia?

CERTO!!!MA SOLO COME SECONDA FASE, DOPO AVER FATTO PARTEINTEGRANTE DI UN “MOVIMENTO”…NON PERMODA O PER ESSERE COOL E FARSI PIU’RAGAZZE!!!!!

(CHEPOI NON E’ASSOLUTISSIMAMENTE VERO X CUI…), E

COMUNQUENON FATELO MAI PER SOLDI O FAMA VISTO CHE COMUNQUEL’EDITORIA ITALIANA IN CAMPO MUSICALE E’RIDICOLA,NON PAGA O SE LO FA, CON DEI RIMBORSI DA TERZOMONDO…FATE FOTO X PASSIONE E BASTA, SE VOLETEVIVERCI: MODA, PUBBLICITA’ O MATRIMONI!!! OPPURE SEAVETE CULO TRASFERITEVI ALL’ESTERO, LONDRA, LOSANGELES, NEW YORK, FRISCO

 

Senon sbaglio hai pure suonato in qualcheband…parlami delle tue esperienze musicali

IOHO SEMPRE SUONATO (IL BASSO), PRIMA CON I THINKTWICE, POI CON I BUGSY-ED CON I QUALI HO INCISO UNMINICD SU POINT BREAK (POTETE SCARICARVI I PEZZI SU www.RIGABLOOD.COM/PRODUCTS/BUGSY-ED),INFINE CON I THOUGHTS TO SHARE CON I QUALI HOPUBBLICATO UN DISCO SU GREEN RECORDS (POTETESCARICARVI UNA SONG SEMPRE SU www.RIGABLOOD.COM/PRODUCTS/THOUGHTSTOSHARE)…MATUTTE QUESTE BANDS PER MIA “SFORTUNA”HANNO AVUTO UNA VITA BREVE…FORSE PER QUESTO MISONO CONCENTRATO SULLA FOTOGRAFIA, ALMENO ORA NONDOVRO’ DIPENDERE DAI “PROBLEMI” DINESSUN’ALTRO!!!

 

Soche hai dei progetti nel cassetto pronti arealizzarsi…

 

DIPROGETTI NE HO 2: PORTARE IL GIRO PER IL MONDO LAMOSTRA FOTOGRAFICA RELATIVA AL LIBRO, CHE E’ PRONTA(contact: rigablood@genie.it);PUBBLICARE UN SECONDO LIBRO, PIU’CORPOSO E MEGLIOPRODOTTO CON FOTO SIA IN BIANCO/NERO CHE ACOLORI…MAH…

 

haianche un sito?

WWW.RIGABLOOD.COMANDATELO A VEDERE E DITEMI SE VI PIACE, E’ ANCORA INCOSTRUZIONE MA GIA’SI VEDE…

ESOPRATTUTTO PORTATE UN POCHINO DI PAZIENZA PER ILLOADING CHE E’UN PO’LENTINO A CARICARE…

 

Inconclusione se vuoi di quel che vuoi a chi vuoi.

PIU’CHEALTRO RINGRAZIARE TE E CHI MI HA SEMPRE DATO UNAMANO IN QUESTO LUNGO PERCORSO…KOB RECORDS, SEBY, FRANCESCOMARCUZZI, MURIO, MIO FRATELLO GIULIO, ALBERTO LEO, GREENRECORDS E TUTTI QUELLI CHE NEGLI ANNI SI SONOFATTI E SI FARANNO FOTOGRAFARE…STAY TRUETILL DEATH!!!!!!!!!

 

Graziea te Andrea e spero che presto si possa vedere ingiro la tua personale, magari se qualcuno puo’aiutarlo potrebbe contattarlo direttamente mezzomail: rigablood@genie.it

Perquanto mi riguarda credo che con Andrea ci rivedremoa concerti e mi raccomando, se vedete qualcuno chefa foto a concerti, fategli largo e soprattutto nonfategli sparire l’attrezzatura ok?

Allaprossima da Devil;)

 

PS:SE NON RIUSCITE A TROVARE IL LIBRO IN GIRO,CONTATTATE LA KOB RECORDS ALLO 045591477 OPPUREINVIATE UNA MAIL A: KOB@BBK.ORG 

Partedella collezione delle foto originali a colori diAndrea Rigano sono state esposte al MEI diquest’anno allo stand di Punkadeka.it


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: