CHIEMSEE ROCKS 21.8.2013 – Foto e Report del festival bavarese

CHIEMSEE ROCKS 21.8.2013 – Foto e Report del festival bavarese
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

A circa 200 km dal confine italiano, in un paesino a sud della Germania chiamato Übersee, da 6 anni a questa parte si svolge un festival: il “Chiemsee Rocks“, dall’omonimo lago situato nelle vicinanze.

Non si tratta di un nome di spicco tra gli innumerevoli eventi europei né certo una meta ambita da noi italiani (se si considera che alcune delle band presenti hanno già previsto una data nel nostro paese) ma è sicuramente una buona occasione per gli appassionati di festival e di buona musica per godersi nella stessa giornata artisti di rilievo in un clima di festa e a prezzi tutto sommato contenuti (ingresso 45 euro). Per chi, come me, non è riuscito a vedere i NOFX a Padova e  non vuole rinunciare ad un altro live dei Sick Of it All, la trasferta è valsa  sicuramente la pena.

A far capolino sui manifesti (laddove precedentemente ci furono Foo Fighters, Blink 182 e Beatsteaks) per la seconda volta sono  i Die Ärzte, colonna portante del punk rock tedesco  che contano migliaia di fan in tutto il paese, ed è facile intuirlo sin dal nostro arrivo.

 

I primi a salire sul Main Stage nel primo pomeriggio sono i Callejon, band metalcore originaria di Düsseldorf. Un gruppo che non si risparmia in quando a scenografie ma che regala comunque 40 minuti di intensità e precisione che riscalda i già numerosi presenti. Si parte anche  sul secondo palco con un’altra band locale, i Vait, in un’esibizione per lo più acustica, apprezzata dai più.

Con a malapena il tempo di raggiungere l’area concerti principale, è già la volta dei Sick Of It All, emblema dell’ hardcore punk newyorkese della vecchia scuola. Impeccabile come ogni altra loro esibizione, propongono in scaletta i pezzi forti del proprio repertorio come Uprising Nation, Death or Jail e Sanctuary per un totale di 45 minuti di adrenalina pura.

A seguire nell’Elt Stage i We Came As Romans, di cui si era sentito molto parlare, ma che risultano  al di sotto delle aspettative (o per lo meno delle mie). Un melodic metalcore di nuova generazione riuscito non troppo bene, con sonorità decisamente commerciali e quel non so che di già visto.

Una birra e si torna sul palco principale per i NOFX, irriverenti come al solito con il loro punk rock grezzo e diretto e una scaletta apprezzabile che alterna  grandi classici a brani tratti dall’ultimo album “Self Entitled” (vedi scaletta qui: http://bit.ly/19XcYGv

A seguire l’esibizione degli Zebrahead, punk rock band californiana conosciuta soprattutto per le sonorità leggere e i testi disimpegnati. La loro si rivela una delle performance migliori della giornata: sanno sicuramente come coinvolgere e far divertire il pubblico, che dal canto suo è caldo e vivissimo, tra pogo e circle pit continui.

Cambiano invece decisamente i toni quando a salire sul palco sono i Deftones, di cui potete trovare la scaletta qui: http://bit.ly/19KYYMA .

La voce fuori dal coro è quella dei Mad Caddies, storica band ska punk di Santa Barbara, famosi per la loro capacità di fondere diversi stili musicali tra cui lo ska, il punk, lo swing, il reaggae e il jazz. Il live è  molto seguito e travolgente, dal vivo sono un vero ciclone, peccato solo per il ritardo sulla tabella di marcia dell’Elt Stage, che ha fatto accavallare un po’ le esibizioni.

Alle 20.15 è l’ora degli attesissimi Die Ärzte che, a giudicare dalla quantità di gente e di magliette con tanto di logo, sono il vero interesse della maggior parte della gente accorsa ad Übersee. Un bagno di folla simile per un gruppo punk rock locale purtroppo nel nostro paese non esiste e tutto sommato, nonostante non riesca fino in fondo a farmi piacere questa band, l’atmosfera è calda ed ascoltiamo con piacere.

Con questa esibizione si è conclusa la sesta edizione del “Chiemsee Rocks“, che lascia ora lo spazio al “Chiemsee Reggae Summer Festival” per 3 giornate all’insegna dei grandi nomi del genere… Di seguito tute le foto!

Le gallery complete qui: http://bit.ly/17aCp3C

 

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: