TALCO, Festa Rock di Novedrate (28/08/15)

TALCO, Festa Rock di Novedrate (28/08/15)
A cura di   |     |  
 1 Commento

Finite ufficialmente le mie vacanze, neanche il tempo di disfare la valigia che parto alla volta di Novedrate per vedere dal vivo una band unica, che tutta Europa ci invidia e che colleziona “sold out” ovunque va. I Talco non hanno bisogno di presentazioni e, appena arrivato alla festa, mi rendo conto che l’ultimo concerto loro che ho visto (al Baraonda di Segrate) non è stato un “pieno” casuale, ma finalmente anche in Italia sono apprezzati come meritano.
La festa è organizzata dal Comitato Giovani di Novedrate e l’intero ricavato verrà devoluto al Centro Maria Letizia Verga, che si occupa dello studio e la cura della leucemia del bambino, e all’Asilo SS Redentore di Novedrate, quindi giù il cappello per questi ragazzi!!
Al mio arrivo incontro subito Benny col quale faccio sempre due (ma anche tre, quattro, cinque…) chiacchiere, il Ruvido che mi racconta degli aneddoti pazzeschi, Baldo e Inti che mi fanno venire una gran voglia di salire sul primo volo direzione SANKT PAULI, oltre a tante facce più o meno conosciute e che si vedono sempre ai concerti, intanto sul palco iniziano i Rancidi, tribute band dei Rancid, e nonostante il mio poco amore per le tribute bands catturano il mio interesse per la loro bravura, ok che sono cover, ma bisogna anche saper suonare, e loro sono bravi, il mio augurio è che possano presto iniziare a brillare di luce propria, lasciando le cover come un piacevole intermezzo ai pezzi scritti da loro.
Finalmente tocca ai Talco al loro ultimo concerto italiano del “10 years tour”, il pubblico è molto buono nonostante sia ancora periodo di vacanza ed il posto abbastanza isolato, non ci facciamo mancare neanche il pogo e a momenti dico addio alla mia fedele Niky, che riesco a non far cadere grazie alla testa di qualcuno (non so chi tu sia, ma grazie)…..si inizia a ballare ed i presenti non si risparmiano, cantando a squarciagola tutti i pezzi, la band apprezza ed il live che ne esce è una vera bomba, per un’ora abbondante posso solo apprezzare la loro bravura e le loro capacità, tecnicamente sono perfetti e non sbagliano mai un colpo, coinvolgenti, un muro sonoro che lascia tutti presenti sudati fradici, ma sorridenti. A fine concerto mi fermo a parlare un po con Dema del libro che sta scrivendo, mi ha parlato anche del nuovo disco con quella luce particolare negli occhi, e già non vedo l’ora di ascoltarlo…qui di seguito un po foto, come sempre inguardabili, abbiate pazienza che prima o poi imparerò a farle belle.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: