Punkadeka 20 anni di DIY ...il libro

Anti-Flag + ZSK (18 gennaio 2020 – Vienna/AT)

Nonostante che casa mia non sia lontanissima dall’Austria, anzi – ma in quasi 18 anni di concerti Punk fin’ora non ho mai visto un concerto a Vienna. E visto che un Amico d’infanzia del mio paesino vive e lavora a Vienna da tempo, stavolta colgo finalmente l’occasione.

Sabato, 18 gennaio 2020 parto col mio grande Amico Chris verso le 7 di mattina da casa e ci speriamo la bellezza di 600 chilometri di macchina (maledetti loro che mettono i prezzi del biglietto del treno diretto a 200 Euro a persona andata + ritorno) e dopo alcune soste arriviamo a Vienna con tutta calma verso le 15. Finalmente ce la faccio ad andare a trovare l’Amico Fabio, facciamo un bel giro e mangiamo la più classica Wiener Schnitzel (cotolotta alla milanese).

Dopo ci avviamo verso il Flex, locale in prossimità del canale del Danubio. Purtroppo o meno male che neanche all’estero è tutto perfetto. Posti per disabili qui non se ne parla e così come fatto spesso e con discreto successo in tutti sti anni mi arrangio e cioè mi butto in prima fila senza carrozzina e spero che vada tutto bene!

Ci siamo persi il primo gruppo (scusate). Ma poco dopo attaccano già i ZSK. I Punk Rockers berlinesi per me sono uno di quei gruppi che mi vedrei un’infinità di volte. Bel sound, grandissima live-performance e soprattutto – molto importante – tanto, tantissimo impegno nel sociale (antirazzismo, sostegno per organizzazioni pro-rifugiati, ecc. ecc.) Anche stavolta fanno uno show veramente da paura! Il cantante è uno dei miei front-man preferiti perchè mette una carica pazzesca a tutto il pubblico. Si lancia anche varie volte nella folla. Fanno una delle mie preferite, ovvero “Make Racist Afraid Again” e ovviamente non manca nemmeno il loro super-classico “Antifascista”. Insomma un altro, anzi, mi verrebbe da dire il solito concerto da 10 e lode. Chi può vada a vederseli, ne vale decisamente la pena!

Dopo tocca agli Anti-Flag. Vedere Justin Sane e soci è sempre bello. Avendoli visti pochi giorni prima a Milano mi permetto di dire che stavolta li vedo ancora più in forma. Fanno il loro solito gran concerto, presentano una canzone del nuovo album in uscita e dopo chissà quanti anni inseriscono nella scaletta “Rank’N File”. Una delle canzoni preferite di tutta la mia adolescenza. Che ricordi!

Passare una serata così, un concerto insieme a due Amici di vecchia data, veramente non ha prezzo per me – con due band così poi!

Visto che non è tardissimo, andiamo ancora a berci qualcosa e poi con calma ci avviamo verso l’ostello. Il giorno dopo gran colazione e visto che siamo entrambi in ferie, decidiamo spontaneamente di rimanere una notte in più – in modo che la sera possiamo vederci la partita di hockey senza dover tornare a casa appena finita la partita.

Insomma un super weekend! DANKE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.