Punkadeka 20 anni di DIY ...il libro

ATLANTIC / WASEI HEY! GO! – SPLIT

Cominciamo con una tirata d’orecchie ai Wasei Hey!Go!: Se nel materiale che inviate per la recensione c’è solo qualche riga di vostra biografia, e niente sull’altra band, niente su com’è nata questa collaborazione, e su questo progetto discografico (come richiesto in apposito messaggio), per me sarà un po’ dura mettere della sostanza in questa recensione.
Non ho idea di chi siano questi Atlantic, li ho cercati su Google, ma un po’ il nome generico, un po’ il poco impegno da parte mia, non ho trovato niente.
Pop-punk-emo molto melodico, ben scritto, ben suonato ma anche banale, in poco tempo scivola in sottofondo. Nel confronto coi Wasei vincono decisamente quest’ultimi, con una personalità ben precisa, pezzi molto più immediati e un songwriting più maturo e particolare. Forse troppo.
Ecco, se c’è una critica che mi sento di rivolgere ai Wasei è un songwriting troppo costruito: melodie fantastiche ma su una base musicale infarcita di cambi di tempo, fill, stacchi, e passaggi, che dopo un po’ appesantiscono (orecchie non abituate a queste sonorità come le mie)…ma quando si è MOLTO bravi a suonare, e i Wasei lo sono, la semplicità e la linearità passano un po’ in secondo piano (non del tutto, visto che la opener “Big enough” è piuttosto “semplice” dal punto di vista degli arrangiamenti, ed è un capolavoro di canzone). Certo che se non sei MOLTO bravo a suonare, un pezzo come “Youloveme” semplicemente non lo scriverai mai.
Bravi, ma cambiate “ufficio stampa” 😀

1 comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...