DESCENDENTS: “9th & Walnut”

I Descendents sono tornati. “9th & Walnut” è il nuovo album della storica punk band californiana, ma è un nuovo album sui generis: il disco contiene infatti ben 18 canzoni, quasi tutte mai registrate prima, scritte tra il 1978 e il 1981 e vede come line up quella dei primissimi Descendents, quelli dell’Ep “Fat” e di “Milo Goes To College” (Aukerman, Stevenson, Navetta, Lombardo).
Il lato A si apre con un trittico di pezzi che ben segna quello che sarà il percorso intrapreso da “9th & Walnut”: Sailor’s Choice, Crepe Suzette e You Make Me Sick, con i loro taglienti riff di chitarra, le loro incalzanti linee di basso, i loro ritmi serrati e liriche incazzate, riportano ai Descendents periodo “Milo Goes To College”, quando, discograficamente e sonoramente parlando, il punk rock e l’hardcore californiano non erano così distanti. C’è spazio anche per pezzi meno veloci, come la “ramonicaTired of Being Tired, tutta 4/4 e cori studiati alla perfezione, e la successiva I’m Shanky, dalle melodie meno incazzate che riportano più ai Descendents anni 2000: ma è solo un momento, visto che la conclusiva Grudge torna ai livelli di inizio album e, in meno di 1 minuto e mezzo, urla tutta la sua rabbia, grazie anche a un intermezzo parlato di colui che, secondo il sottoscritto, è Jello Biafra dei Dead Kennedys e dei Guantanamo School of Medicine.
Il lato B non si discosta di una virgola dal precedente e spara delle gemme punk/hc a partire dalla iniziale Mohicans (piccolo sunto della nascita del punk inteso come estetica), la successiva Like The Way I Know (“Getting scared, I wanna get outta here cuz people ’round here ain’t like the way I know“), Yore Disgusting, dall’inequivocabile titolo e It’s My Hair, pezzo schizofrenico che ripete l’unica strofa per ben due volte, quasi senza pausa. La “pausa” del lato B ha un nome, ovvero quella To Remember, pezzo che preferisco dell’intero album, che guarda al passato con nostalgia e malinconia e lo fa con un 4/4 preciso (d’altronde cosa possiamo aspettarci da un maestro come Bill Stevenson?) che accompagna chitarre distorte al minimo e solite linee di basso impazzite. Piccola chicca: questo lato contiene anche le versioni ri-registrate di It’s a Hectic World e Ride The Wild, pezzi contenuti nel primo singolo datato 1979. Il disco si chiude con il punk’n’roll di Glad All Over, cover dei Rezillos, punk/new wave band scozzese di metà anni ’70.
Cinque anni di distanza da “Hypercaffium Spazzinate” (qui la nostra recensione: DESCENDENTS: Hypercaffium Spazzinate – Punkadeka – Punk web Magazine) sono stati spazzati via da un ottimo “9th & Walnut”: d’altronde si sa che quando i Descendents tornano, lo fanno con un stile che solo loro anno.

Tracklist:

Lato A:
Sailor’s Choice
Crepe Suzette
You Make Me Sick
Lullaby
Nightage
Baby Doncha Know
Tired of Being Tired
I’m Shanky
Grudge
Lato B:
Mohicans
Like The Way I Know
It’s a Hectic World
To Remember
Yore Disgusting
It’s My Hair
I Need Some
Ride The Wild
Glad All Over

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

Joey Cape: nuovo video!

Next Article

OFF WITH THEIR HEADS: video di "Let It All"

Potrebbe interessarti..
LEGGI TUTTO

CUT: A different beat

Quarto lavoro per i CUT, nota band bolognese che propone una esaltante miscela punk/rock/wave. Suoni diretti, compatti, che…
LEGGI TUTTO

GUTTERMOUTH: Gusto

La band di Hunington Beach a poco più di un anno dall’uscita della loro prima prova per Epitaph…
LEGGI TUTTO

ITALIA PUNK 2000

La Be What you are records ci presenta questa compilation tutta italiana, uscita alla fine dello scorso anno,…
I prossimi concerti
Total
3
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.