Punkadeka 20 anni di DIY ...il libro

FILIPPO ANDREANI: Compagni di Banco

E cosa volete che vi dica di sto pezzo? Strappalacrime? Troppo scontato e troppo riduttivo.
Le lacrime scendono e belle copiose, ma non è questo lo scopo del pezzo, il suo vero scopo è parlare di un amico che ci ha lasciati troppo presto, ed ha lasciato un vuoto di quelli che non vuoi riempire, due strofe ed un ritornello pieni d’amore e di amicizia vera, l’amicizia che non si vede sui social, non solo perlomeno, ma a tavola, attorno ad una di quelle belle pagnotte che ha disegnato la Lucia nel retro di copertina. Ci ritroveremo fianco a fianco, e puoi starne certo Sì, la strada che hai segnato come puoi ben vedere non andrà mai persa.
Come mi piace sempre scrivere, anche stavolta non è mai solo musica, ammesso che troviate ancora qualche copia del 7″, contribuirete a finanziare progetti musicali nell’ambito del gemellaggio tra la scuola Iqbal Masih Istituto Simonetta Salacone di Centocelle – Casilino (Roma) e la scuola Beit Aftal Assomoud del campo profughi di Sabra e Shatila (Beirut, Libano).
Arrangiato, registrato e mixato da Bonnot, presso il Bonnot Studio di Viareggio (LU), Masterizzato da Chris Athens presso il Chris Athens Masters di Austin (Texas), chitarre acustiche ed elettriche di Gimmy Pirro.
Foto di copertina, grafica ed impaginazione di ZanzaRude, opera interna di Lucia Marcellitti, illustrazione sagoma “Sigaro” di Osvaldo Casanova.
Prodotto e distribuito da Hellnation.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...