Punkadeka.it CONTEST

Quattro chiacchiere con i LUMPEN ed OUT OF CONTROL!

Sta per uscire il nuovo 7″ dei mitici Lumpen! Per l’occasione abbiamo fatto qualche domanda a Silverio ed a Reb, che da oggi con Out Of Control si prenderà cura della storica band cosentina.

-Ciao ragazzi e ben tornati su Punkadeka, come state?
SIL: Ciao, tutto bene  siamo davvero contenti di risentirti.
REB: bella Matt, abbastanza bene compatibilmente con il periodo…

-So che sta per uscire un 7″ a 6 anni di distanza dall’ultimo (capo)lavoro, cosa dobbiamo aspettarci da questo disco?
SIL: Grazie per aver definito il nostro giorno verrà un capolavoro (potrei definirlo diversamente? ndr). Nel 7″ usciranno due pezzi nuovi, “sometimes we bite” e “stay with us”. Bisogna aspettarsi un disco alla Lumpen, né di più né di meno.
REB: beh un disco alla Lumpen sicuro, ma molto maturo nei suoni e anche molto poco italiano secondo me. Nelle atmosfere si respira un’aria molto europea ed internazionale. Due pezzi che fanno da preludio ad un nuovo album che uscirà più avanti.

-Ci sono novità nell’aria? parliamo di queste nuove collaborazioni
SIL: Avoglia, innanzitutto questi due singoli andranno a far parte del  disco che abbiamo da poco finito di scrivere e poi la grossa novità è che sarà completamente cantato in lingua inglese. In questo disco abbiamo messo l’anima e il cuore, probabilmente anche più del precedente. Abbiamo proposto al grande Reb della Out Of Control di farci da manager, lui si è detto entusiasta sin da subito della proposta. Avevamo bisogno di una guida a 360° per la gestione dei progetti futuri e qualcuno che si prendesse la briga di “tenere a bada” una band di indisciplinati come i Lumpen.
Reb è unico. 
Invece per l’artwork del 7″, del disco e di tutto il nostro materiale abbiamo coinvolto Damiano di Nutty Print.  Braccia, passione e cuore, ogni suo lavoro suda storia. Probabilmente uno dei più importanti punti di riferimento della scena Skinhead  Italiana
REB: sicuramente non è facile star dietro a sti ragazzacci (scherzo!!!), spero di poter essere quello di qui i Lumpen hanno bisogno, sicuro ci metterò tutta la mia passione ed il mio lavoro. Come detto da Silverio ci saranno altre collaborazioni tra cui quella con Damiano e Nutty Store ma che verrà svelata tra pochissimi giorni, pazientate!

-26 anni nella scena, cosa si prova ad essere i “vecchietti” (oh piano, abbiamo la stessa età) del palco? Che messaggio volete dare ai giovani skinheads?
SIL: In termini di palco e longevità della band siamo sicuramente oramai dei vecchietti. Per fortuna la testa rasata non mostra i capelli bianchi. Però è vero anche che sul palco mettiamo la stessa energia di sempre ed abbiamo ancora la voglia di dimostrare e dire la nostra come quando avevamo 17 anni. Ai giovani Skinhead diciamo la stessa cosa che dicevamo 20 anni:” giovane Skinhead tu non sei modaiolo sei duro e resistente più di loro” (la mia domanda era un assist per avere questa citazione di “giovane skinhead”, cavallo da battaglia dei Lumpen. Grazie Silve’ ndr).  Di vivere la scena con passione e voglia di esserci. È importante sentirsi parte di qualcosa. 

-26 anni e centinaia di concerti, quale è stato il migliore in assoluto?
SIL: Ne abbiamo due nel cuore. Il primo al CPA di Firenze, con  Spina nel Fianco e Trade Union (che salutiamo). Il centro era pieno e facemmo un concerto tiratissimo, non una pausa, concludemmo il set con la frase : “e questa è Cosenza! “, probabilmente gira un bootleg di quella serata. Il secondo all’Ak 47 a Dusseldorf, concerto violentissimo, grande serata ed ottime bibite. C’è chi afferma che i Lumpen erano nudi in giro per la città…ma sono dicerie…..hahahaha.
REB: grazie per non averne messo nemmeno uno che ho organizzato io… (eh eh eh)

-26 anni e tante soddisfazioni, immagino una delle più grandi sia stata quella volta allo stadio del Cosenza, voi in campo davanti alla vostra curva, parliamone.
SIL: Probabilmente una delle emozioni più forti della nostra vita. C’è da tenere conto che siamo tutti grandi tifosi del Cosenza, frequentiamo gli spalti sin da piccoli. I Lumpen ancora prima di essere una band eravamo, siamo e saremo sempre un gruppo di amici matti per i colori rossoblù e per i suoi Ultrà. Cogliamo l’occasione per abbracciare la nostra città, i lupi, i suoi fans e i nostri colori sociali. Avanti Cosenza fino alla Vittoria
REB: altra fede calcistica, ma mi tocca simpatizzare per i lupi!


-E’ stata un anno durissimo per tutti, cosa vi manca più del concerto? (a me ad esempio manca la socialità che si crea prima, durante e dopo un concerto, oltre alla musica in se).
SIL: La musica, Il contatto con i ragazzi, le birre , le risate e le follie. 
REB: Matt qua con me potresti aprire pagine e pagine di risposta, ti dico solo che semplicemente manca una parte di me, di quel che sono e voglio essere (sto piangendo, ndr)…non resta che cercare in tutti modi, ognuno con le sue modalità, di tenere viva la scena (locali, promotori, artisti, organizzatori).

-So che può sembrare strano parlare oggi di “scena”, ma se devo essere sincero, concerti a parte, sto ascoltando molti nuovi lavori di gran livello che con ogni probabilità sarebbero stati altrettanto belli anche senza sta cazzo di pandemia, che ne pensate?
SIL: Noi pensiamo che in Italia ci siano delle band che nulla hanno a che invidiare a quelle estere. Le ultime uscite sono interessantissime e suonate davvero di livello.
REB: concordo con Silverio e secondo me in Italia dovremmo concentrarci di più sulle bands del presente e non solo vivere di quelle storiche (senza nulla togliere a loro sia chiaro).

-Spazio libero tutto vostro.
SIL: Come abbiamo detto in questo nuovo disco abbiamo messo tutto, anima ,cuore e sudore. Crediamo che dopo questa terribile pandemia  la scena tornerà più forte di prima perché c’è tanta voglia e bisogno di socialità, musica e concerti. We we’ll stand together Unite unite unite.
REB: Matt si inventa lui le risposte e non ci hai mai fatto questa intervista… però gli voglio bene. (anche io Bro, un sacco, ndr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

I wish they all were punk rock girls - Happy Women's Day Playlist!

Next Article

Ristampe in vinile per gli A WILHELM SCREAM

Potrebbe interessarti..
Total
55
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.