Street Punk, Oi! Ska per Dax al C.S.A. Baraonda (Segrate, 11 marzo 2022)

Torno finalmente sotto ad un palco con la mia reflex dopo mesi dall’ultimo concerto, stasera si fa banda per Dax, tutti sapete l’importanza di queste serate, quindi non sto qui a farvi il solito pippone, ma va detto che stasera, oltre al richiamo particolare dato dall’importanza della serata, la fantomatica “voglia di concerti” tanto sventolata durante la pandemia ha fatto registrare un buon pienone già qualche decina di minuti prima dell’inizio dei live, quindi brava Milano che non hai fatto la snob come spesso accadeva fino a inizio 2020 e bravi i ragazzi del Baraonda, che hanno organizzato benissimo questa serata, dove il ricordo deve essere sempre vivo e che, in questo caso particolare, si sta tramandando alle generazioni future.
Arrivo in uno dei miei posti preferiti abbastanza presto, c’è già un buon fermento e la voglia di rivedere tutti i miei scappati di casa è tanta, il bar è preso d’assalto e gli Stiglitz stanno facendo capire al calcetto quanto pesano le mani della working class genovese, conosco praticamente tutti e mi fermo a parlare di minchiate con chiunque, poi passo davanti al banchetto dei Miners e riesco finalmente a prendere una delle loro splendide magliette, con tanto di chiacchierata tra genitori (di nuovo congratulazioni amigo) con Albe, la gigantesca voce della OI! band bergamasca; arriva anche buona parte della redazione di Punkadeka, con Amanda, Maurizio e Sofia non ci si vedeva da una vita e tra una birra e due parole il pit è già mezzo pieno, tutti pronti per ballare sulle note dei milanesi Red Moon Heroes.
Prima volta in assoluto che li vedo sul palco, sul tubo si trova qualcosa e mi piacciono parecchio, hanno fatto qualche data e da quello che leggo hanno riscosso parecchi consensi, e stasera devo dire che per quanto mi riguarda hanno superato ogni aspettativa, belli e coinvolgenti, le due voci sono sempre una garanzia e come musicisti sono spaventosi, precisi e fedeli al genere che suonano, si vedono già i culi e le spalle in movimento e le birre che scorrono già ben oltre il limite consentito dalla legge (lol), fanno un concerto divertente, ed i sorrisi si sprecano. 
Dopo un piccolo cambio palco salgono gli Zeman, l’ultima volta che li ho visti erano in 3 e sotto al palco dell’Eterotopia non c’era sto gran casino, così scesero loro dal palco e fecero un bel burdel, ma oggi fortunatamente va molto meglio a presenze e già dalle prime note parte un violento e liberatorio pogo, pugni al cielo e birre maldestramente rovesciate sono la degna cornice di sti ragazzi che spingono al massimo sull’acceleratore e ripercorrono la loro discografia con tantissime bocche che fanno da coro, con il gruppetto di giovanissimi che hanno preso coraggio e si insinuano tra i vecchi pelati; momento ad alto tasso emotivo quando viene ricordato Dax da tutti i presenti, che intonano all’unisono l’ormai tristemente nota “Dax è vivo”.
Torna di nuovo la molestia per l’ultima manciata di pezzi degli Zeman tra cui la cover degli Erode “Europa” per i ben noti motivi, prima di lasciare spazio ai Miners, che stasera sono carichi a bomba ed hanno tantissima energia da buttare fuori, conosco praticamente tutti i pezzi a memoria e mi butto in mezzo lasciando la mia preziosa reflex in un angolino ben protetto del palco, la bolgia è abbastanza devastante e si suda anche se fuori si gela, io ovviamente non mi ricorderò mai una scaletta a morire, ma posso dire con assoluta certezza che tutti conoscevano “bassa bergamasca”…ultima band della serata i giovanissimi Stiglitz da Zena con furore, la molestia è abbastanza evidente ed i ragazzi delle nuove leve OI! non si risparmiano per un cazzo, due voci, strumenti ben suonati e tanta rabbia, parecchio spasso e la consapevolezza di essere li per un motivo ben preciso, ed alla fine mi ritrovo sotto al palco con Bert a cantare “mentalità”, uno dei loro pezzi migliori, o meglio uno dei miei preferiti.
Si conclude tra i sorrisi ed il sudore la prima delle 3 serate in ricordo di Dax, faccio giusto in tempo ad abbracciare Brega, che bello rivederti amigo, e gran parte dei ragazzacci che popolano il posto più bello mondo (il pit), ed un enorme grazie ai ragazzi del Baraonda che mi permettono di fare questi live report.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

HOT WATER MUSIC: video di "Habitual"

Next Article

THE BLOKES: Same Old Stories

Spotify Playlist
Potrebbe interessarti..
I PROSSIMI CONCERTI
Total
0
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.